living-room

Il soggiorno ed i suoi usi si esprimono bene nella traduzione inglese del termine “living room”. La stanza in cui si vive, in cui si passa più tempo, in cui appunto si “soggiorna”, anche se in Italiano risulta in questo caso meno immediato che in inglese.

Come si vive in una living room?

Un tempo i salotti ed i soggiorni non erano per tutti, c’era chi viveva in un unico ambiente che faceva da cucina e living room, come accade in molti appartamenti condivisi da studenti nelle grandi città. Il soggiorno era il luogo del relax, del tè o del caffè, delle chiacchiere, delle letture.

Oggi i protagonisti di questo ambiente invece sono tutti di origine tecnologica. La TV è sempre accesa, anche se ci sono ospiti, come un pezzo della famiglia con cui è necessario interloquire, la musica accompagna le riunioni di amici ed i momenti in solitudine, contenuti multimediali on-demand risolvono i momenti di noia ed i videogames sono protagonisti assoluti dello svago dei giovani.

Fino a pochi anni fa la tecnologia era ai suoi inizi: c’era la tv, lo stereo, il lettore dvd, il computer, il telefono, internet passava sui doppini di rame… oggi invece tutti questi apparati possono comunicare ed integrarsi con connessioni senza fili, ed il sogno di molti, una volta intuita questa possibilità era avere un sistema multimediale da salotto integrato che comunicasse anche il nostro smartphone. Nel tempo però sono nati diversi standard e sistemi operativi, e la concorrenza Apple-Android ha reso difficile avere una integrazione completa.

 

Kardon Onix

Kardon Onix è una delle risposte a questa esigenza: un must per qualsiasi soggiorno tecnologico, altoparlanti capaci di funzionare con dispositivi Apple, DLNA, Stereo AUX-In, con una fedeltà del suono elevata e controllabile anche con lo smartphone e tramite bluetooth e wifi. Il tutto senza rinunciare ad un design accattivante.

Se gli altoparlanti vi piacciono, ma i vostri vicini o genitori non vi permettono di goderveli, è utile comprarvi un bel paio di cuffie.

Certo non quei piccoli auricolari che usate con l’iPod o il telefonino, con il cavo corto ma qualcosa tipo le cuffie M4U 2 di PSB Speakers. Grandi, confortevoli ed allo stesso tempo leggere, permettono di ascoltare i suoni con gli stessi effetti che avremmo se li stessimo ascoltando in una stanza. Gli effetti acustici ambientali perfetti però non sono l’unico tocco di classe: c’è anche la funzione che elimina i rumori circostanti in modo da farci ascoltare la musica senza dover alzare troppo il volume.

Se poi anche il vostro arredamento deve essere hi-tech potrete pensare ad un sublime tocco di classe: un caminetto a bioetanolo. Un gioiellino che può essere fatto di diverse forme e colori, in cui brillerà e danzerà una splendida fiammella ecologica senza bisogno di canna fumaria, pulizia, senza cenere o altro. Certo magari non tutti saranno certi che riscaldi qualcosa ed il fascino non sarà come quello di un tradizionale caminetto a legna, ma le coscienze ecologiche e l’estetica hi-tech trovano un accordo con un caminetto a bioetanolo.