Idee per progettare

Ascensore in casa: pro e contro

ascensore-casa-pro-contro

L’ascensore in casa è ottimo per chi vive in abitazioni a più piani o convive con persone a ridotta mobilità. Negli ultimi anni è diventato anche una scelta estetica, inserendosi tra le tendenze dell’arredamento d’interni.
Indipendentemente dalla motivazione che guida l’installazione di un ascensore a casa, è fondamentale valutare i pro e i contro della decisione e conoscere le varie tipologie di ascensori disponibili. L’azienda Alfa Elevatori, con sede a Roma, propone diverse soluzioni per rendere l’ascensore interno coerente e funzionale all’ambiente in cui va inserito, dando così la possibilità di avere un’idea preliminare sul da farsi.

I vantaggi


Il vantaggio principale di un ascensore interno è sicuramente la comodità. In una casa a più livelli, è difficoltoso trasportare gli oggetti, la spesa o spostare piccolo mobilio. Avere la possibilità di inserire tutto in ascensore e portarlo nell’immediato al piano terra fa risparmiare tempo e fatica. Consente inoltre di eliminare le barriere architettoniche interne alla residenza, favorendo così gli spostamenti a persone a ridotta capacità motoria. In alcuni casi, poi, riesce anche ad ottimizzare gli spazi. Se infatti si progetta sin dall’inizio una casa con ascensore interno, non ci sarà bisogno di realizzare scale monumentali, ma entrambi i sistemi saranno armonizzati per occupare il minor spazio possibile. Come ulteriore soluzione, si potrebbe valutare l’ascensore MRL (machine room less), caratterizzato dall’assenza della sala macchina, che consente di recuperare spazio e di ridurre il costo delle manutenzioni. Unico aspetto da valutare è l’installazione del quadro di controllo e la possibilità di avere ganci di portata adatti.
In alternativa, per non intaccare lo spazio interno, si può scegliere l’ascensore esterno, che non richiede tra l’altro numerosi sopralluoghi per valutare dove collocarlo. L’ascensore esterno, inoltre, diventa davvero un lusso quando si abita in un contesto panoramico, perché consente, mentre si sale, di godersi la vista!
Vantaggio assolutamente da non trascurare è infine la possibilità di avere delle agevolazioni fiscali per l’installazione degli ascensori. In questo modo si può recuperare in dichiarazione dei redditi una parte dell’investimento.

Gli svantaggi

Quando si decide di installare un ascensore interno, la prima cosa che bisogna valutare è la tipologia di ascensore che si desidera.
Ci sono diversi modelli disponibili ed ognuno di essi ha una variazione di costo importante. L’ascensore a fune, ad esempio, è il più costoso di tutti ed occupa anche molto spazio. Si può risparmiare scegliendo un ascensore oleodinamico, ossia con motore ad olio, ma è necessario sapere che l’investimento di base rimane alto e prolungato nel tempo. Uno degli svantaggi è quindi il costo, nel quale vanno considerate anche le spese iniziali di sopralluogo e definizione del progetto e quelle successive di manutenzione, che va eseguita periodicamente. Altro aspetto negativo dell’ascensore è lo spazio. In una casa ampia potrebbe non dare particolarmente fastidio, ma in un contesto più piccolo, l’installazione di un ascensore potrebbe incidere sull’armonia generale degli ambienti e ridurre il benessere casalingo. Come già detto, l’alternativa potrebbe essere quella di scegliere un ascensore esterno, ma in questo caso è fondamentale tenere conto che va messo in sicurezza per evitare accessi esterni indesiderati.

Click to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

To Top