Design interni

Ristrutturazione bagno: costi e idee di tendenza

idee-ristrutturazione-bagno-rivestimenti

In questi giorni in cui la nostra routine è sconvolta dalla pandemia di Covid-19, molti di noi stanno riscoprendo gli ambienti casalinghi. 

Chi prima passava pochissimo tempo in casa, per via del lavoro o di una vita sociale molto impegnativa, ora si ritrova a doverci passare diverse ore consecutive. E potrebbe capitarti di pensare che alcune soluzioni di arredamento non soddisfano a pieno i tuoi gusti. Oppure che i colori per pareti da te scelti non ti comunicano sensazioni di tranquillità e pace o che non sono ben coordinati con gli altri oggetti d’arredo. 

E potresti anche scoprire che non sei stato molto attento nella scelta del design del tuo bagno, considerandola una stanza con un fine puramente pragmatico e nulla di più. Eppure ora ti rendi conto che si tratta di uno spazio in cui prenderti cura del tuo corpo e rimpiangi amaramente la tua scelta!

Non disperare! Hai tutto il tempo che vuoi per pensare a una ristrutturazione del bagno da attuare non appena finito questo periodo. 

Ecco alcuni consigli che potresti mettere in pratica per rinnovare il bagno al meglio. 

Ristrutturazione bagno: costi da sostenere

I costi di ristrutturazione del bagno dipendono da numerosi fattori.

Innanzitutto, dalla grandezza dello spazio. Poi bisogna considerare la portata dei lavori di ristrutturazione. Se hai deciso di smantellare tutto e di rifare pavimenti, tubature, sanitari e ridipingere le pareti, allora dovrai affrontare una spesa abbastanza impegnativa. Considera anche il costo degli operai. Rinnovare il bagno è un’operazione che richiede molta attenzione vista la particolarità dell’ambiente. Bisogna infatti coordinare tubature ed allacci obbligatori al nostro gusto estetico. 

Altrimenti, potresti decidere di rinnovare l’ambiente solo grazie ai mobili puntando su un arredamento bagno moderno o dello stile che più ti aggrada. In questo caso i costi sono più contenuti, anche perché non ti serve la manodopera, ma potresti fare da te. 

Considera, però, che la Legge di Bilancio 2020 ha confermato il Bonus Casa già previsto nell’anno precedente. Questo significa che puoi chiedere la detrazione Irpef del 50% del costo sostenuto fino a un massimo di 96 mila euro. 

Ristrutturazione bagno: idee di tendenza nel 2020

Una volta che decidi di mettere mano al tuo bagno, tanto vale che provi a seguire le tendenze d’arredamento del 2020

L’ideale – se si hanno le disponibilità economiche – sarebbe provare a cambiare completamente l’aspetto della stanza. 

Ricordati di cercare di creare un ambiente ben organizzato e raffinato. Questa sembra essere il trend del design contemporaneo per tutti gli ambienti interni. Quindi, sono linee guida che puoi usare anche per il tuo bagno. Scegli lo stile che più ti piace e cerca di dare un tocco personalizzato alla tua stanza.

Ristrutturazione bagno: le pareti

Una delle tendenze d’arredamento contemporanee è la parete d’accento. Si tratta di una parete che si stacca dalle altre per le decorazioni. In questo modo cattura l’attenzione di chi entra nella stanza.

Potrebbe essere un’idea anche per la ristrutturazione del bagno! Potresti creare una parete d’accento dietro il lavabo o la ovvia o la vasca da bagno. Evita di realizzarla dietro i sanitari. Potrebbe non essere molto elegante da vedere.

Puoi scegliere tu come caratterizzare la parete. Dipingila di una tonalità più scura del resto della stanza, oppure usa un materiale diverso. Puoi usare del marmo, il grès, il mosaico, la pietra naturale e persino la carta da parati. Quest’ultima potrebbe essere un problema a causa dell’umidità. Ti farà piacere sapere che c’è una soluzione. Negli ultimi anni si sono diffuse in commercio le carte da parati viniliche che garantiscono un’ottima resistenza alle sollecitazioni dell’acqua. Una soluzione molto innovativa sarebbe usare degli specchi retroilluminati come pareti d’accento.

Potresti anche scegliere un rivestimento. Sul mercato ne trovi di tutte le sfaccettature, ma nel 2020 si punta tutto sul travertino. Un’altra tendenza molto in voga è quella di creare dei mix tra i vari materiali. Inoltre, il rivestimento può riguardare tutte le superfici o solo la metà. Anche in questo, la scelta è solo e soltanto tua.

Un grande classico che funziona sempre sono le piastrelle in ceramica. Non passano mai di moda e sono le migliori per il bagno, poiché sono resistenti e aiutano a mantenere costante l’umidità . Esteticamente hanno un’ottima versatilità  perché si possono scegliere in molteplici colori e con texture particolari, favorendo anche l’elaborazione di progetti colorati e creativi.

L’arredamento bagno piccolo sfrutta le altezze

Se il tuo bagno è abbastanza piccolo, non disperare. Non devi rinunciare né all’eleganza, né a un design di tendenza. Devi solo sviluppare ancora di più la tua creatività.

Il segreto quando si parla di ristrutturare un bagno piccolo è sfruttare le altezze. Usa dei colori chiari che diano l’impressione che lo spazio sia più ampio. Poi, per i mobili d’arredo bagno, sfrutta armadi a muro alti in cui potrebbero entrare elettrodomestici da incasso. Potresti anche usare lavatrice e asciugatrice in colonna e non rinunciare alla zona lavanderia.

In un bagno piccolo sono perfetti i sanitari sospesi, comodi e poco ingombranti. In questo modo, avrai la possibilità di innovarne l’aspetto.

Ristrutturazione bagno: idee per l’illuminazione

Un modo per rendere il tuo bagno più interessante agli occhi di chi lo guarda è giocare con l’illuminazione.

Oramai il lampadario sospeso al centro della stanza non è più molto usato e si preferisce integrare la luce con l’architettura in modi sorprendenti e spettacolari. Bisogna avere un po’ di fantasia e cercare di collocare nel bagno più fonti di luce. Le tendenze d’arredamento 2020 prevedono proprio la loro moltiplicazione in tutte le stanze. Figuriamoci nel bagno, dove hai la zona beauty, quella della doccia e quella dei sanitari. Usa faretti, candele, lampade. Puoi anche pensare a un controsoffitto.

Ristrutturazione bagno: non dimenticare i dettagli

Le tendenze dell’arredamento per il bagno del 2020 vogliono le pareti e l’illuminazione in primo piano. Sanitari e rubinetterie, invece, andranno verso lo stile minimalista. Lo scopo è quello di farli mimetizzare con il resto del bagno. Le forme sono molto semplici, ma le finiture sono diventate molto più particolareggiate.

Puoi sbizzarrirti con i colori, riprendendo alcuni elementi delle decorazioni dell’arredo o delle pareti.

Qualsiasi cosa tu scelga, cogli l’occasione della ristrutturazione del bagno per rendere l’ambiente protagonista della tua abitazione e per sentirti coccolato e accolto.

Click to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

To Top