rendering facciata casa moderna

La progettazione di una casa può apparire come un’impresa titanica, alla quale spesso ci si sente poco portati. Affidare la progettazione ad un tecnico quindi sembra l’unica soluzione per avere indicazioni precise su come procedere nella distribuzione degli spazi e dei volumi.

Il rischio però è quello di avere un prodotto finale completo e accurato, ma sicuramente non personalizzato.
Nell’era della massima personalizzazione, anche la casa richiede nella progettazione un intervento diretto della persona che andrà ad abitarla. Ci si può aiutare con software intuitivi e utili, ma la parola chiave è divertirsi a creare la casa dei propri desideri. Basta solo avere a mente dei piccoli accorgimenti necessari ad evitare spiacevoli sorprese o un utilizzo errato degli spazi.

Partendo dunque dalla nostra idea iniziale, costruita attraverso la consultazione di documenti e risorse per cercare ispirazione, procediamo con il primo punto fermo: la funzionalità.

La forma della casa e la conseguente scelta della distribuzione degli ambienti sono l’impronta visiva che determina anche la sua funzione nello spazio e nel volume. Per rendere una casa più armonica si dovrebbero evitare linee troppo marcate ed angoli sporgenti. Questo favorisce anche una distribuzione più armonica degli spazi ed un maggiore isolamento termico.

Forme quadrate o rettangolari massimizzano questo processo e ci consentono di giocare meglio sugli ambienti interni, che vedranno una predominanza della zona giorno a livello di metratura e di disposizione privilegiata.
Aspetto fondamentale in questa direzione è uno studio attento della luce.
Una casa ben illuminata ha un valore aggiunto e da una grossa mano al comfort abitativo. Se abitiamo ad un piano basso, ricevendo quindi poca luce, bisogna scegliere pavimenti e mobili chiari. Optare per materiali che siano resistenti allo sporco e facilmente pulibili. Il bianco attira lo sporco, quindi pensiamoci bene prima di sceglierlo.

Se invece possediamo una casa dalla piccola quadratura, scegliamo mobili ad incasso e poco ingombranti per favorire una visione d’ambiente più ampia.

Considerati questi due macro aspetti, si procede con gli ulteriori passaggi che completano la progettazione, come la scelta dell’arredamento interno e dei materiali di realizzazione di strutture e mobili.