Cambiare i vecchi infissi della propria abitazione con soluzioni più performanti è un’esigenza che può derivare dal danneggiamento di quelli esistenti o dalla necessità di ottimizzare la tenuta termica dell’immobile.

Con il PVC è possibile realizzare serramenti sigillati ermeticamente, che, in confronto ai classici infissi in legno, garantiscono una funzione termoisolante di gran lunga migliore.

Che cos’è il PVC?

Materiale innovativo, leggero, riciclabile e resistente, il PVC, materia termoplastica isolante altresì nota come polivinilcloruro o cloruro di polivinile, offre prestazioni altamente performanti e, finalmente, il suo uso sta prendendo piede anche nel nostro Paese.

Finestre, porte-finestre e serramenti in PVC sono impenetrabili a qualsiasi tipo di liquido, gas e vapore, vantano eccellenti proprietà fonoassorbenti, una bassa conducibilità del calore ed una straordinaria resistenza al fuoco, alle intemperie ed agli agenti atmosferici, garantendo un ottimale isolamento sia acustico che termico. Un altro vantaggio di portoncini, finestre e porte-finestre in PVC, di facile gestione e pulizia, è la pressoché totale assenza di manutenzione richiesta nel tempo.

Leggeri e, al contempo, estremamente resistenti e robusti, gli infissi in PVC sono disponibili in un’ampia gamma di colori e trame, per adattarsi ad ogni ambiente e contesto architettonico. Il bianco laccato è tre le soluzioni più diffuse ed apprezzate, ma la maggior parte delle aziende produttrici ha messo a punto porte, finestre, porte-finestre e serramenti in PVC in varie tonalità, dal grigio antracite al bordeaux, e con un’estetica che riproduce perfettamente quella di materiali diversi, come, ad esempio, il legno. Sono disponibili in commercio anche serramenti con parte esterna in PVC e parte interna in legno.

Installando serramenti in PVC, potrete fruire delle agevolazioni fiscali previste per le ristrutturazioni edilizie e per le opere mirate al risparmio energetico, rispettivamente del 50% e del 65% delle spese sostenute. Ricordatevi di conservare le fatture e le ricevute dei versamenti effettuati.